Nocciolo

Nome

Corylus avellana

Descrizione

Il nocciolo è un arbusto, tra i più comuni e diffusi nel parco e nei PLIS dell’ambito territoriale. Appartiene alla famiglia delle Betulaceae e si caratterizza per l’elevata ramificazione da terra. Solitamente alto intorno ai 4 metri, talvolta diventa anche molto più alto. Le foglie sono tondeggianti, ma con l’apice a punta, pelose e seghettate, con picciolo corto. La corteccia è bruna, cosparsa di numerose lenticelle. Il nocciolo è l’arbusto che fiorisce più precocemente, già a febbraio: i fiori maschili, in lunghi amenti gialli di polline sono molto evidenti, mentre quelli femminili assomigliano a gemme e non si notano facilmente.

Il nocciolo ospita o nutre un gran numero di animali: piccoli coleotteri come il balanino o il sigaraio del nocciolo, mammiferi come il moscardino, il ghiro e lo scoiattolo, uccelli come il picchio.

Habitat

E' un arbusto di sottobosco associato soprattutto a latifoglie, ma può diventare anche pianta colonizzatrice.

Foglia

Rotondeggiante, a punta, con una fine seghettatura e pelosa. Il picciolo è molto breve.

Fiori

I fiori maschili formano lunghi amenti che pendono dai rami. I fiori femminili sono invisibili ad un'occhiata superficiale, a forma di gemma e provvisti di un corto ciuffetto di stimmi color rosso vivo

Frutti

Nocciole

Curiosità

Il sigaraio del nocciolo ne arrotola le foglie per deporvi dentro le sue uova. Questi caratteristici "sigari" possono pendere dai rami o cadere per terra.

Si trova...

Sul sentiero 844c, ma è comunissimo in tutto il parco e nel territorio dei PLIS

Autore

Paola Casale