Farnia

Nome

Quercus robur

Descrizione

La farnia (Quercus robur) è la quercia più diffusa in Europa e nel Parco Pineta. E’ una pianta maestosa, molto longeva, a crescita lenta, che può superare altezze di 40 m e avere tronchi del diametro di 2 m. Purtroppo nel parco non ci sono esemplari di queste dimensioni. Le foglie sono lobate e quasi senza picciolo e il suo frutto è la ghianda. La corteccia negli esemplari giovani è grigiastra e abbastanza liscia, poi pian piano si scurisce, tende al marrone e si fessura formando placche rettangolari allungate. Sulla corteccia crescono spesso muschi e licheni.

Habitat

Boschi, spesso in associazione con il carpino.

Foglia

Le foglie sono lobate e quasi senza picciolo, lunghe 10-12 cm e alla base hanno delle caratteristiche orecchiette Tendono a diventare un po' coriacee.

Fiori

I fiori maschili sono portati in amenti di 10-12 fiori, penduli alla base del ramo dell'anno. I fiori femminili sono localizzati nella parte apicale del rametto all'ascella delle foglie e sono portati da un peduncolo glabro

Frutti

Ghiande allungate e peduncolate, coperte per circa 1/4 da una cupola grigiastra coperta di squame.

Curiosità

La farnia era ritenuta un albero sacro dagli antichi celti.

Si trova...

E' diffusa in tutto il parco. L'esemplare della foto si trova nelle vicinanze della cascina Parbina a Binago.

Autore

Paola Casale