Sentiero delle Uccellande

Download GPX

SU - Sentiero delle Uccellande  GPX

50 100 150 200 5 10 15 Distance (km) (m)
No elevation data
Name: No data
Distance: No data
Minimum elevation: No data
Maximum elevation: No data
Elevation gain: No data
Elevation loss: No data
Duration: No data

Nome sentiero

SU - Sentiero delle Uccellande

Descrizione

Il Sentiero delle Uccellande si snoda nella zona sud-est del Parco Pineta ed interessa un’ampia porzione di territorio boschivo ed agricolo nei tre comuni di Veniano, Lurago Marinone e Limido Comasco. Lungo quasi 9 Km, il tracciato offre una rilassante scampagnata che, grazie alla biodiversità presente, costituisce una buona occasione per ammirare la bellezza delle architetture vegetali ed osservare la fauna. Le Uccellande e le bresciane presenti lungo il percorso sono importanti complessi arborei, antichi impianti utilizzati nei secoli scorsi per l’uccellagione, intesa come attività di cattura degli uccelli migratori a scopo alimentare, commerciale e ricreativo. Il Parco ha da tempo intrapreso un percorso di recupero di queste tracce di antiche tradizioni, oggi peculiarità principali del sentiero. Territori di caccia che si trasformano in piacevoli luoghi di osservazione ed ascolto dell’avifauna.

Percorso

Il percorso inizia nei pressi del campo sportivo di Veniano, dove si diparte dal LungoParco lungo un’ampia strada forestale. Dopo poche centinaia di metri il sentiero si inoltra nel bosco e si biforca; il tracciato principale svolta a sinistra (seguendo il tracciato dell’841) e prosegue verso sud mentre, se si prosegue lungo la strada principale, si raggiunge in breve un roccolo di caccia ancora ben conservato (Roccolo Carcano). Dal roccolo possiamo ritornare al bivio o attraversare il bosco di carpini alle spalle del roccolo, svoltare a sinistra e seguire un piccolo sentiero che ci porta fino ad una pista forestale che, attraversato un prato, si ricongiunge al percorso principale.

Dal bivio il sentiero principale prosegue prima costeggiando i campi, poi scendendo a destra verso l’ampio guado sul torrente Antiga. Superato il torrente costeggiamo un prato prima di entrare nuovamente nel bosco e raggiungere i prati del Ronco Giandana, dove è presente un piccolo stagno. Proseguendo per la strada raggiunge l’incrocio con via della Pace dove, in prossimità di un vecchio ronchetto, il sentiero si divide nuovamente per creare un ampio percorso ad anello. Il percorso prosegue attraversando l’incrocio, sempre seguendo il sentiero 841, risalendo la collina e, attraversati dei prati, raggiunge il roccolo di caccia di Limido Comasco, prima di scendere verso il guado del torrente Antiga. Superato il guado costeggia un allevamento di cavalli e, dopo l’ingresso, raggiunge la strada asfaltata che segue verso destra per raggiungere il sentiero LungoParco. Lasciato il sentiero 841 svolta a destra e, superato un piccolo ponte, il percorso si inoltra nuovamente nel bosco. Risalita la collina prosegue lungo un tracciato ampio e rettilineo prima di svoltare a sinistra per raggiungere il cancello della cascina Velza e proseguire a destra verso via della Pace, che seguirà fino al parcheggio del Cimitero di Lurago Marinone.

Lunghezza

3 Km + 4,7 Km

Difficoltà

Turistico - Escurionistico

Tempo di percorrenza

1 ora + 1 ora e 30 min

Indicazioni da seguire

SU

In bus

FNM Autoservizi linee: C62 “Como-Appiano Gentile-Mozzate”; C66 “Appiano Gentile-Lurago Marinone-Lomazzo”

Parcheggi

Veniano via del Chiesolo\via S.Maria; Limido Comasco via della Larasca e via della Pineta; Lurago Marinone via della Pace

Collegamenti

LP, 841, LP, 844, coll 844-845, coll LP-841