Geranio di San Roberto

Nome

Geranium robertianum

Descrizione

Il geranio di san Roberto, o erba cimicina, è un grazioso geranio selvatico che però allo sfregamento emette un odore simile a quello delle cimici. E’ comune lungo i sentieri dei nostri boschi, ma non abbondante. La foglia è divisa in 3-5 segmenti, a loro volta lobati e molto incisi. Il picciolo è lungo nelle foglie basali, corto in quelle più in alto. I fiori sono piccoli e rosa. I fusti sono arrossati e anche le foglie, verso l’autunno possono prendere questo colore.

Habitat

Ambienti ombrosi (muri, siepi, boschi)

Foglia

La foglia è pelosa, divisa in 3-5 segmenti, a loro volta lobati e molto incisi. Il picciolo è lungo nelle foglie basali, corto in quelle più in alto. Sfregata tra le dita, emana un odore simile a quello della cimice.

Fiori

Piccoli e rosa, a 5 petali.

Frutti

Frutti tipici dei gerani, allungati e a punta, come il becco di una gru

Curiosità

Nel Medioevo, secondo la dottrina dei segni, le piante rivelavano il loro uso attraverso la forma o il colore. Nel geranio di san Roberto le foglie diventano rosse in autunno e quindi anticamente si credeva che dovesse essere utilizzata per curare le malattie del sangue.

Autore

Paola Casale