Dove siamo – Parco del Medio Olona

Lo spazio del PLIS del Medio Olona

Il territorio del parco è collocato nella zona meridionale della provincia di Varese, al raccordo tra l’alta pianura terrazzata lombarda e la fascia pedemontana delle colline del Varesotto. Le quote altimetriche sono comprese tra 270 e 220 m s.l.m., decrescenti verso sud.

Il più importante elemento morfologico del territorio è rappresentato dal Fiume Olona, che scorre al centro del PLIS in direzione Nord-Sud. Dopo due anse nel territorio di Fagnano, il corso d’acqua assume andamento piuttosto rettilineo nel settore centro meridionale del parco.

Il sistema di terrazzi fluvioglaciali sul versante orientale della Valle Olona è molto articolato, con piane più ampie di quelle del versante occidentale. La ex-cava Pigni, a Fagnano Olona, rappresenta il perfetto esempio di osservazione e studio della composizione litologica della Valle: materiali grossolani (ghiaie e ciottoli parzialmente cementati) e materiali più fini (sabbie e argille) che testimoniano l’alternanza di fenomeni di glaciazione e di attività fluviale succedutisi nel corso del tempo.

Il bacino idrografico del fiume Olona, le cui sorgenti principali si trovano alla Rasa di Velate (località Sacro Monte di Varese) e il cui tracciato raggiunge il Naviglio Grande di Milano, attraversa quattro province e riceve l’acqua di diciannove affluenti posti tra i due grandi sistemi fluvioglaciali del Ticino e dell’Adda. All’interno del PLIS, il Fiume Olona rappresenta il confine comunale orientale di Fagnano, Solbiate e Olgiate e quello occidentale di Gorla Maggiore, Gorla Minore e Marnate. Il tracciato attuale risulta in molti punti modificato e rettificato, non più coincidente con l’originario tracciato riportato sulle mappe catastali.

Al limite Nord-occidentale del PLIS, sul territorio comunale di Fagnano Olona, scorre anche una porzione del Torrente Tenore.

Il paesaggio è infine delineato da boschi, campi coltivati, distese prative, boschetti di pioppi, siepi alberate e brughiera; sono presenti anche i resti delle antiche fabbriche sulle rive del fiume e di alcuni mulini ad acqua che ricordano il passato lavorativo di questi luoghi.