Toponomastica: la Bòcca di Vall / Bocca delle Valli

Descrizione

Si trova nel Comune di Carbonate, a meno di un chilometro dal principio del sentiero 845, attuale via Ugo La Malfa, detta tradizionalmente strà di Vall.

Rappresenta la confluenza tra due torrenti: il Fosso delle Valli e il Bozzente, al piede della Mondrignaga.
Poichè nel nostro dialetto, i torrenti boschivi sono detti vall (valli), l’etimologia del nome è evidente, rappresentando lo sbocco di una complessa ramificazione di corsi d’acqua che progressivamente confluiscono a monte.

Il luogo è caratterizzato da una briglia in cemento, probabilmente costruita a metà del secolo scorso, cui se ne aggiunge una seconda poco più a valle. Lo stato di conservazione di entrambe era molto precario a causa della continua erosione; pertanto, nel marzo 2020, l’Ente Parco ha completato i lavori di sistemazioni idraulico-forestale della Bocca delle Valli. L’intervento è consistito nel consolidamento delle due vecchie briglie e nella realizzazione di un selciatone con grossi massi; si è inoltre proceduto al consolidamento delle sponde mediante scogliere realizzate con massi ciclopici e palificate in legname. A completamento dell’intervento si è inoltre proceduto alla stabilizzare un impluvio laterale con piccole briglie in legname e pietrame. L’intervento è stato possibile grazie ad un bando della Regione Lombardia e i lavori sono stati eseguiti dal Consorzio Forestale del Ticino.

Autore

Matteo Colaone