TS Ticino-Seprio

Nome sentiero

TS Ticino-Seprio

Descrizione

Il collegamento Ticino-Seprio (denominato anche TS nel sistema Vie Verdi Ticino) si sviluppa su strade sterrate ed asfaltate, con alcuni dislivelli. Sui tratti asfaltati occorre prestare molta attenzione.

Questo percorso mette in connessione il Parco naturale della Valle del Ticino – a ovest del PLIS RTO – con la regione storica lombarda del “Seprio“, che aveva in Castelseprio il proprio centro di potere (Contado del Seprio).

Partendo dall’Oasi dei Fontanili a Cavaria con Premezzo, il percorso dapprima incontra le vasche di spagliamento del Torrente Arno, quindi giunge a Cassano Magnago lambendo l’Oasi Boza, che un tempo fu una cava di argilla e che attualmente è uno specchio d’acqua colonizzato da specie vegetali ed animali proprie delle zone umide. Oltre, l’itinerario passa accanto all’antica chiesetta di Sant’Anna e si inoltra nei boschi di Cairate e Carnago, per poi giungere a Castelseprio dove, immersi nella vegetazione, si trovano gli scavi archeologici e la chiesa di Santa Maria foris portas risalenti al V sec. d.C.

Il Parco Archeologico di Castelseprio e il Monastero di Torba a fondovalle (quest’ultimo di proprietà del Fondo Ambiente Italiano – FAI) costituiscono il sito seriale UNESCO  “Longobardi in Italia: i luoghi del potere (568-774) CASTELSEPRIO-TORBA”.

Lunghezza

15,4 km

Difficoltà

Turistico - Escurionistico

Collegamenti

Anello del Rile (tratto in comune); coll. Dorsale RTO - Anello del Rile (tratto in comune); incrocia il Sentiero del Tenore